Gli occhi: come curarli, mantenerli sani e pulirli. Quello che non va fatto assolutamente.

Gli occhi: come curarli, mantenerli sani e pulirli. Quello che non va fatto assolutamente.

Gli occhi rappresentano un bene prezioso per la nostra salute, per la bellezza, ma sono soprattutto un elemento fondamentale per la nostra vita quotidiana. Spesso si indeboliscono, vengono trascurati, a volte maltrattati, invece dovrebbero essere curati ogni giorno, ricordandoci che la loro salute è indispensabile per vivere bene e per essere più belle. Il loro splendore dipende da noi, da quanto ci prendiamo cura di loro ogni giorno. Vediamo allora come pulirli quotidianamente, quali le pulizie settimanali, le cure particolari caso per caso, quello che fa bene e quello che fa male ai nostri occhi.

Quando gli occhi non sono truccati basterà lavarli accuratamente ogni sera con acqua (il sapone non andrebbe utilizzato n quanto aggressivo), ma bisogna tener presente alcune cose: gli occhi non vanno sfregati con energia, ma immersi parecchie volte nelle mani ben pulite e colme d’acqua fresca. Gli occhi truccati invece vanno trattati diversamente. Utilizzate degli struccanti per occhi non aggressivi, e passate il cotone o la salvietta delicatamente.

Poi procedete con del cotone o dei dischetti di cotone inumiditi a pulire le palpebre e le ciglia, sempre delicatamente. Una volta completata l’operazione potete struccare tutto il viso con il latte detergente. Infine aprite il rubinetto, riempite le mani di acqua fresca  o leggermente tiepida e sciacquate abbondantemente viso e occhi. Infine terminate con un bagno di acqua fredda sugli occhi: vi servirà per tonificarli. Asciugate il viso tamponandolo delicatamente con un asciugamano.

Per mantenere sani gli occhi e il loro splendore intatto è bene non solo curarli quotidianamente, ma prenderci cura di loro anche periodicamente con dei trattamenti più approfonditi. In farmacia o erboristeria (ancora meglio) potete trovare dei colliri o delle soluzioni già pronte per i cosiddetti “bagni per gli occhi”. Una abitudine che dovrebbe essere seguita soprattutto da chi studia, lavora molto con la vista, ad esempio chi sta molte ore al PC, chi legge frequentemente a letto, insomma tutti coloro che spesso si lamentano di avere occhi arrossati o dolenti. Per ovviare a questo inconveniente, se non volete recarvi in erboristeria e seguire dei trattamenti più particolari, ci sono i tradizionali impacchi di camomilla sugli occhi, di acqua di rosa o di te da poggiare sugli occhi chiusi per un quarto d’ora al meno: sono un toccasana.

 Occhi stanchi

Chiudeteli per un istante, riapriteli, fissate un punto lontano e poi richiudeteli. Fate l’esercizio una decina di volte almeno, Poi poggiate le palme sulle palpebre chiude: vi sembrerà di vedere tante piccole lucette. Cercate di rilassarvi, di non pensare a nulla: a poco a poco questo insieme di luci si calmerà. Restate in riposo ancora qualche minuto, poi spalancate gli occhi e guardatevi allo specchio: lo sguardo sarà tornato di nuovo limpido e sarà scomparsa ogni traccia di stanchezza. Un ottimo esercizio da fare quando avete mal di testa, quando gli occhi vi bruciano, basterà stendervi a letto e dedicarvi ad un po’ di riposo. Se siete in estate potete approfittare delle susine: sono un ottimo rimedio per gli occhi stanchi: prendetene una matura, tagliatela a metà, togliete il nocciolo e adagiate ogni metà sugli occhi. Sentirete una sensazione di freschezza.

Rughe e zampe di gallina

Vanno curate quotidianamente con degli oli specifici o delle creme che potete trovare in erboristeria o in profumeria. mai utilizzare creme troppo grasse, devono essere leggerissime, nutrienti e facilmente assorbibili: la crema infatti deve essere un po’ astringente per mantenere elastica la pelle.

Venuzze rosse e infiammazioni

Sono ottimi a questo propositi gli impacchi che abbiamo visto per la cura settimanale che possono essere ripetuti più volte al giorno se preferite prodotti naturali, a base di erbe. Se invece preferite quelli farmaceutici, attenzione a non abusarne… sono sempre prodotti chimici: usateli con cautela.

Le ciglia

Sono fondamentali per far risaltare lo sguardo, per rendere gli occhi più belli e intriganti. Purtroppo molto spesso le trattiamo come fossero di fil di ferro, senza nessuna cura e delicatezza. Ricordatevi di pulirle sempre con acqua, di usare un prodotto specifico, mail sapone. Ottimo l’olio di oliva per togliere i residui del trucco e dello sporco.  Per rinforzarle è ottimo l’olio di ricino (mettetelo sulle ciglia pulite con del cotone o con un dito tutte le sere). Una raccomandazione importante: non usate troppo il piegaciglia: ma solo per delle rare occasioni.

Il sonno

Dormire poco spegne la vivacità dello sguardo, arrossa gli occhi, provoca rughe precoci e occhiaie profonde. Molti mal di testa sono provocati proprio dal sonno insufficiente. Avete mai notato che quando siete particolarmente assonate bruciano anche gli occhi?

Alimentazione ricca di vitamine

La vitamina A, che si trova nella frutta e nella verdura fresca, nel latte, nel fegato d merluzzo è la principale artefice della luminosità degli occhi. Se rabbrividite a mangiare il fegato di merluzzo, potete trovarlo in compresse naturali in erboristeria.

Qualche goccia di limone

Un ottimo rimedio di una volta è rappresentato dal limone. Questo trattamento ovviamente va seguito una volta ogni tanto, non sempre. Per rendere bianchissima la sclerotica dell’occhio e luminosissima la pupilla potete versare qualche goccia di limone o di arancia negli occhi. Inizialmente vi bruceranno molto, lasciate che lacrimino: quando sarà passato asciugate con un panno pulito. vedrete i risultati. Inoltre ricordate di fare questo trattamento prima del trucco e magari molto prima di uscire.

Portare gli occhiali scuri

Quando il sole è accecante, anche d’inverno, non dimenticate mai i vostri occhiali: proteggono gli occhi dai raggi del sole.

Veglie prolungate

Cercate di non fare sempre le 4 di mattina, ma di riposare 7 o 8 ore a notte. La permanenza nei luoghi chiusi, dove cattiva è l’illuminazione o insufficiente stancherà i vostri occhi, danneggiandoli a lungo andare. Il segreto della bellezza sta nel riposo.

Non portare gli occhiali

Se avete problemi di vista e vi sforzate di non indossare gli occhiali per civetteria, sappiate che aumenteranno i disturbi della vista oltre che le rughe perché costringerete il vostro sguardo a espressioni non naturali.

Non struccarsi: è indispensabile la pulizia del viso ogni sera, specie se siete truccate. Cercate di vincere la pigrizia, in fondo bastano 5 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *