Caldo, rumori, zanzare… spesso il sonno d’estate è disturbato. Che fare?

Caldo, rumori, zanzare… spesso il sonno d’estate è disturbato. Che fare?

Di solito l’estate non rappresenta la migliore stagione per riposare bene durante la notte. Le grandi cene con amici e parenti, i suoni che provengono dell’esterno, le zanzare, il caldo e l’afa costituiscono un’ostacolo al dolce riposo notturno. Allora come difendersi da tutto questo? Ci sono alcune sane abitudini da conservare anche durante le vacanze e il periodo più caldo. Un ottimo rimedio è costituito dalla natura: la passiflora.

Spesso quando cambiamo letto perché siamo in vacanza diventa difficile addormentarci, oppure perché siamo molto stanchi a seguito di una lunga giornata al mare… allora una tisana alla passiflora o delle comode compresse a base di questa pianta che potete trovare in erboristeria possono aiutarci a conciliare il sonno. Un altro segreto per evitare di passare la notte insonne è di evitare l’assunzione di cibi troppo calorici la sera e bere alcolici, poiché, soprattutto se non siamo abituate a mangiare tanto, questi alimenti possono provocare una cattiva digestione con la conseguente difficoltà ad addormentarci. Bisognerebbe inoltre cercare di cenare entro le 21:00.

Quali sono i cibi da preferire e quelli da evitare?

Albicocche e pesche sono ricche di vitamina B, contrastano il nervosismo, calmano e favoriscono un sonno profondo. Ottimo è anche il consumo di avena che è ricco di sali minerali e vitamine e  che ha la prerogativa di favorire il sistema linfatico, favorire il sonno e rilassare la muscolatura.

Il sale, la frutta secca, insaccati e formaggi stagionati  sono cibi da evitare in quanto molto calorici e quindi utili durante il giorno ma più difficili da digerire. Il che non può che rallentare il sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *