Ansia e stress: nemici della bellezza del viso e dei capelli

Ansia e stress: nemici della bellezza del viso e dei capelli

La vita attuale, col suo ritmo frenetico, le problematiche legate al lavoro (sempre più difficile), alla famiglia, all’affettività rappresentano un prova costante per il nostro organismo e il nostro sistema nervoso, costituendo un pericolo per la nostra salute e il benessere generale del nostro stato fisico e mentale. L’irritabilità, lo sconforto, lo stato di ansia debilitano il nostro morale quotidianamente e colpiscono la bellezza del nostro volto spegnendo la luminosità degli occhi, spesso contornati da occhiaie, da un’aria stanca e affaticata e molto spesso con la comparsa di foruncoli.

L’ansia e lo stress sono i primi nemici della nostra salute fisica e della nostra bellezza: le persone che vivono un momento felice hanno invece un viso disteso, degli occhi che brillano, sono cariche di ottimismo e fiducia che si trasformano in pura bellezza fisica. Vediamo allora cosa fare per combattere ansia e stress. Le persone, dall’altra parte, che soffrono un momento di forte stress oltre ad avere uno stato di agitazione che si manifesta in tanti modi (mangiarsi le unghie, il cosiddetto “saltarello” della palpebra dell’occhio, l’insonnia ecc…) hanno un aspetto visibilmente stanco, provato, più “imbruttito”.

Riposare bene

Uno dei sintomi più evidenti dell’ansia e dello stress è sicuramente l’insonnia che però rappresenta il primo passo verso l’esaurimento nervoso. L’importante è cercare di dormire il più possibile, per liberare la mente dalle problematiche  e dalle preoccupazioni e aiutare con il sonno a liberare l’organismo da tutte le tossine accumulate durante la giornata, che in caso contrario rimarrebbero nel corpo. Quando si vive un periodo di ansia, la digestione diventa difficile, il fegato (organo proposto alla disintossicazione del corpo) lavora molto male. Da ciò una serie di conseguenze negative sul piano fisico: è provato che uno stato di malessere emotivo è all’origine di molto mali fisici come il tumore. In un periodo di forte crisi, di ansia e stress è facile sentirsi gonfie, pesanti (anche se avete mangiato poco) e anche se non eccedete nel cibo avvertirete la tendenza ad ingrassare e noterete la comparsa della cellulite.

Il sonno è fondamentale quindi per ristorare il corpo, per distendere i nervi, per sciogliere il grasso accumulato, e ridare compattezza e splendore alla pelle del viso. Ma come è possibile dormire anche se sembra non arrivare mai il sonno e vi sentite agitate? Ci sono una serie di regole da tenere sempre presenti, anche se non avete problemi di ansia e stress, ma che in questo periodo vanno seguite con più attenzione. Una buona regola è quella di immergervi in un bagno caldo rilassante, con oli essenziali profumati quali pino o camomilla (due sostanze rilassanti); il bagno non dovrebbe durare più di 15 minuti, coccolatevi con una crema idratante per il copro a fine bagno.

Poi potete prepararvi una tisana rilassante: ottima la camomilla o quella al biancospino. Una volta a letto, copritevi bene, cercate di stare al caldo il più possibile (il calore rilassa), su un materasso comodo (meglio un po’ più duro) e con un cuscino molto basso. La camera deve essere al buio e silenziosa, non lasciate accesi telefonini, Pc ed evitate la televisione a letto. Non lasciate accese luci e se non è molto freddo lasciate un piccolo spiraglio aperto nella finestra, servirà per ossigenare la camera durante la notte.

Curate la pelle del viso, del corpo e i capelli

Vivere uno stato di ansia e stress si ripercuote inevitabilmente sulla tranquillità emotiva e come abbiamo detto anche sulla bellezza fisica: capelli fragili e che cadono, viso opaco e spento, la comparsa di acne in viso, qualche ruga, e anche la tendenza alla cellulite. Allora è proprio in questo periodo che vanno aumentate le cure di bellezza, anche se non ne avete per niente voglia, e non solo perché è proprio in questo momento che il vostro fisico ne ha maggiore bisogno, ma anche per “tirarvi su” per combattere con volontà la malinconia e il morale a pezzi.

Pensate che il nervosismo, la mancanza di ottimismo, le continue preoccupazioni sono alla fonte di problemi della pelle come l’acne non più adolescenziale e non c’è dieta (che andrebbe comunque seguita per diminuire il problema) o crema per combatterla se prima di tutto non la si combattete da dentro, aiutando il vostro umore a stare meglio. Oltre alla solita acne vi è una “pseudoacne” tipica delle persone ansiose e nervose: si tratta di foruncoli duri e profondi difficili da eliminare, che non  permettono di essere “spremuti” il che,ovviamente, provocherebbe solo infezioni.

Lo stato di ansia e agitazione, come detto all’inizio, inibisce il buon funzionamento dell’apparato digestivo con la conseguenza di una cattiva espulsione delle tossine dal corpo e quindi con la comparsa dell’inestetismo della cellulite e dei foruncoli. Nelle persone che fumano si verifica un consumo maggiore di sigarette con un conseguente peggioramento dell’acne. La stessa cosa si può dire del prurito o dell’orticaria, causate non da allergie o intolleranze alimentari, ma da uno stato di agitazione.

I capelli? Dopo un forte stress i capelli appaiono opachi e stressati, con doppie punte. A poco servono i trattamenti del parrucchiere o l’applicazione di creme e lozioni varie se prima non si cura la causa dall’interno. Certo, le creme, gli impacchi contro la caduta eccessiva di capelli, l’opacità e la fragilità sono ottimi se associati però ad un programma di autoeducazione all’ottimismo. L’ansia eccessiva, lo stress distruggono salute e quindi bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *